Da Sanremo Giovani ad oggi: scopriamo chi è TANANAI

Il nonno lo chiamava spesso tananai, che nel suo dialetto viene tradotto come “piccola peste”, un termine che risuonava talmente spesso nella sua vita che Alberto Cotta Ramusino ha deciso di utilizzarlo come nome d’arte.

Il classe 95′ mostra sin da piccolo interesse verso la musica elettronica e nel 2017 rende pubblici alcuni lavori da producer sotto lo pseudonimo di Not For Us. Dopo questo primo progetto inizia a sentire il bisogno di esplorare nuovi generi, riuscendo a trovare sé stesso diventando, nel 2019: Tananai.

Diviene artista a 360 gradi, non solo produttore ma anche cantante, pubblicando alcuni pezzi che riscuotono un buon successo come Ichnusa e Calcutta. Sulla scia dei primi riscontri positivi, nel gennaio 2020 esce Piccoli Boati, un EP che contiene Giugno, un pezzo che immetterà il giovane artista milanese nel panorama musicale indie.

Nel 2021, sotto l’etichetta Universal Music Italia/Polydor Music pubblica il singolo BABY GODDAMN che rimane ad oggi il più ascoltato di Tananai su Spotify e che lo fa scoprire ad artisti ben più affermati di lui come ad esempio Fedez, con il quale collabora al brano Le madri degli altri presente nel suo ultimo album DISUMANO.

Il suo impegno musicale continua a dare frutti, tanto che a dicembre viene nominato finalista a Sanremo Giovani dove si presenta con il brano Esagerata che andrà a delineare nel suo percorso, anche una certa evoluzione pop. Successivamente riesce, quindi, a rientrare tra i tre finalisti, staccando il pass per l’edizione dei big del 72° Festival di Sanremo.

Si presenterà sul palco dell’Ariston con il brano Sesso Occasionale e nella quarta serata del Festival duetterà con Rosa Chemical interpretando A far l’amore comincia tu di Raffaella Carrà. Un buon partito per la rappresentanza del genere indie all’interno del più famoso evento musicale italiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tananai (@tananaimusica)

Un perfetto mix di sound techno e pop rendono Tananai inconfondibile dal resto della scena. Testi che raccontano scene di vita quotidiana che vengono incorniciate dalle produzioni elettroniche alle quali lo stesso lavora, assieme a d.whale. L’obiettivo del loro sodalizio è quello di trasmettere quella freschezza che l’indie stava perdendo da un po’ di tempo.

Il ragazzo ha grande talento e solo il tempo saprà dire dove potrà arrivare. Molto dipenderà anche da come riuscirà a sfruttare la vetrina del Festival Della Canzone Italiana, che ha spesso visto portare sotto i riflettori artisti poco conosciuti, forse troppo precocemente. Tuttavia, le aspettative della nostra redazione rimangono comunque alte.

Vi lascio qui il link per ascoltare Esagerata. Fateci sapere nei commenti chi ha destato in voi più interesse tra i giovani di questo Sanremo 2022!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: